Acqua su Marte.

Luigi Campanella, già Presidente SCI

L’acqua è di certo il composto più studiato.

Non c’è branca della Scienza che non abbia fatto i conti con questa piccola molecola,importante per la vita,essenziale per l’alimentazione,fortemente correlata con storia,archeologia,clima. Dal punto di vista strettamente chimico si caratterizza per la presenza contemporanea di diversi tipi di legame fra l’idrogeno e l’ossigeno, ma è soprattutto il suo ruolo nei processi alla base della vita che da un lato affascina e dall’altro ne esalta il valore economico a danno dei più deboli meno ricchi di risorse. La presenza dell’acqua per quanto detto è da sempre stata correlata alla possibilità di vita nei sistemi che la contengono. La recente conclusione di una ricerca in atto da tempo circa la presenza di questo composto su Marte ha rappresentato una definitiva conferma di quanto in altre occasioni e sedi è stato ripetutamente ipotizzato.

In questo ultimo caso la ricerca si deve a Giovanni Picardi scomparso 3 anni fa ed alla collaborazione fra CNR, INAF, ASI e Università. Rispetto a precedenti contributi questo contiene una importante novità: il bacino idrico (assimilabile ad un lago terrestre) su Marte si trova ad una profondità di 1500 metri (sotto i ghiacci di CO2 del polo Sud) quindi al riparo dalle radiazioni e, soprattutto, in ambiente compatibile con la vita dei batteri che potrebbero funzionare da preziosi testimoni di una vita che al suolo si è estinta.

La scoperta è stata resa possibile utilizzando l’eco delle onde lanciate dal radar MARSIS che equipaggia la sonda europea MARS Express decollata da Bajkonur ben 15 anni fa, in volo orbitale fino a 250 km di altezza dalla terra di Marte. Marsis è dotato di due antenne che grazie allo spettro di frequenze disponibili sono in grado di raccogliere segnali che provengono da una profondità massima di 5 km. Le temperature dovrebbero fare ipotizzare che l’acqua fosse allo stato solido,contrariamente ai dati della ricerca che invece la definiscono allo stato liquido, quindi caratterizzata da un abbassamento crioscopico dovuto alla presenza nell’acqua di sali (forse clorato di potassio).

Parlando di acqua su Marte non si può omettere un ricordo di Giovanni Schiaparelli che credette di individuare canali scavati un tempo dall’acqua su Marte e della missione Exomars che permise di trapanare il suolo di Marte fino alla profondità di 2 m anche in quell’occasione con lo scopo primario di evidenziare la presenza di acqua e,correlata ad essa,di vita sul pianeta Marte. Queste accresciute conoscenze sono la base per programmare ulteriori spedizioni spaziali,ma anche per collegare il presente di Marte con il futuro della nostra Terra,se non sapremo rispettare le sue risorse.

Polo Sud di Marte nel 2000; è costituito di strati di CO2

5 pensieri su “Acqua su Marte.

  1. Considerando che la vita sulla Terra (e probabilmente anche nel resto dell’universo) è basata sulla chimica del carbonio, trovo importante che non si sia dimenticato di segnalare (anche se compare solo alla fine dell’articolo) che il Polo Sud di Marte è costituito di strati di CO2, che è la fonte primaria di carbonio per la vita.

    • veramente compare anche nel testo dell’articolo; CO2 è scritto 2 volte (eh, eh! le due note sono di mio pugno); al volo noto che nessuno ha pensato ma lo dico io adesso che l’acqua non potrebbe essere pura anche senza eventuali clorati perchè dato che la CO2 si scioglie in acqua e anche molto bene probabilmente data la pressione quell’acqua lì sotto è una soluzione di acido carbonico o di carbonati; dunque carbonio a volontà, caro Paolo!!

      • ‘probabilmente data la pressione quell’acqua lì sotto è una soluzione di acido carbonico o di carbonati”

        Grazie.
        🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.