Quali vantaggi un chimico ha ad iscriversi alla SCI?

Gaetano Guerra

La Società Chimica Italiana è una associazione in buona salute, che sotto la presidenza di Angela Agostiano ha raggiunto quasi quattromila iscritti. Ma l’amico Claudio Della Volpe, responsabile del blog SCI, mi invita a rispondere alla domanda: Quali vantaggi un chimico ha ad iscriversi alla SCI?

La risposta è semplice. Ogni attività umana è valorizzata dalle relazioni sociali e la conoscenza, la ricerca e l’innovazione come pure la didattica non fanno eccezione, anzi sono estremamente dipendenti da quello che oggi si chiama “networking”.

L’importante merito che la SCI ha sempre avuto verso la Chimica Italiana è stato quello di potenziare connessioni tra le competenze chimiche del mondo accademico, del mondo industriale, delle professioni e della scuola, nonché tra le varie discipline chimiche.

Queste connessioni sono ancora più importanti adesso che l’innovazione industriale ed importanti settori dell’economia si appoggiano sempre di più ai principi della “Open Innovation”, che mette in atto reti che includono università, start-up, istituti pubblici e privati ed aziende.https://www.id106.org/che-cose-lopen-innovation/

Nel triennio della mia presidenza, cercherò di potenziare tutto ciò che tenda a favorire contatti interdisciplinari, favorendo anche contatti con competenze ormai indispensabili per tante attività di ricerca e professionali del chimico, quali quelle degli ingegneri, dei fisici, dei biologi e dei medici. Ma soprattutto cercherò di aumentare i contatti tra chimici accademici, dell’industria, delle professioni e della scuola. Come strumento saranno ad esempio utilizzati degli eventi satellite di interesse industriale al nostro congresso triennale (SCI2020, Milano 13-17 settembre), che hanno avuto già un ottimo riscontro nel congresso 2017 di Paestum.

A Milano eventi satellite intersettoriali ed interdisciplinari si terranno su argomenti molto caldi quali sostenibilità di polimeri e compositi, principi attivi e formulazioni in cosmetica e valorizzazione di scarti della filiera agroalimentare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.