Il picco del petrolio è adesso.

Un numero speciale di una rivista prestigiosa dedicato ad un argomento controverso per alcuni ma non per tutti evidentemente, solo che si abbia la voglia di leggere e guardarsi attorno.

Ce ne racconta su “The guardian” Nafeez Ahmed in un breve articolo dal titolo:

Former BP geologist: peak oil is here and it will ‘break economies’

dove Richard G. Miller, geologo della BP ci illustra la situazione effettiva delle riserve di petrolio nel mondo.

“Abbiamo bisogno di una nuova Arabia Saudita ogni 3-4 anni per mantenere la crescita cui siamo abituati”

Richard G. Miller è anche co-editor di un numero speciale di

dedicata a

The future of oil supply

Editors: Richard G Miller and Steve R Sorrell

L’introduzione è free:

http://rsta.royalsocietypublishing.org/content/372/2006/20130179.full

Buona lettura.

3 thoughts on “Il picco del petrolio è adesso.

  1. Pingback: Contro-movimenti di casa nostra. | il blog della SCI

  2. So tutto sul petrolio, è proprio per questo che mi sono attivato al fine di migliorarne il consumo.
    Il Mondo consuma il petrolio con motori obsoleti da oltre 150 anni, l’energia chimica dei carburanti potrebbe essere meglio sfruttata se i motori emanassero allo scarico una temperatura fredda anzi che calda.
    Ho un progetto interessante da portare allo scoperto, ma non c’è interesse dalle case automobilistiche, loro hanno parametri da rispettare con i petrolieri.
    Questo è il grave problema, questo è il dilemma di chi inventa.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...