Un sorriso

Vorrei strappare un sorriso, nelle pause del lavoro di laboratorio, ai colleghi (credo pochi) che ancora non conoscono “La chimica in versi”, di Alberto Cavaliere (1897-1967).  Laureato in chimica a Roma, Cavaliere si trasferì a Milano dove, dopo una breve parentesi di attività professionale, si dedicò alla collaborazione a giornali umoristici e alla scrittura di poesie e racconti che ebbero una certa popolarità. Oppositore del fascismo, dopo la Liberazione fu candidato del Partito Socialista Italiano alla Camera dove fu eletto nella seconda legislatura dal 1953 al 1958.

 200px-Alberto_cavaliere

Il libro ha avuto molte edizioni, dalla prima di Zanichelli del 1928 a quelle di Signorelli fino a quelle di Mursia, l’ultima del 2011. Io ho una edizione del 1985, con prefazione di Silvio Ceccato (1914-1997).  Il testo completo è in rete nel sito:

http://www.mori.bz.it/humorpage/chimica/chimica.htm.

In versi quinari, leggeri e saltellanti, Cavaliere descrive le proprietà degli elementi e di molti composti inorganici e organici, sempre con grande ironia.

150px-Chimica_versi_1928

La dedica è:

All’ingegner Pomilio

Che avendomi nel suo stabilimento

Per poco non andava al fallimento

Per preparar la soda col mio ausilio“.

Il riferimento è a Umberto Pomilio (1890-1964) che, negli anni venti del Novecento, creò una società per la produzione di idrossido di sodio e cloro per elettrolisi e brevettò un metodo, che ebbe una certa popolarità in tempi di autarchia, per la produzione della carta dalla paglia. Il metodo fu applicato nella cartiera di Foggia e poi in varie fabbriche in Argentina.

(g.nebbia)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...